Elenco Documenti Ufficiali

In questa sezione trovate i contributi che Istituzioni, pubbliche e private, hanno offerto nel definire la disciplina degli Enti senza scopo di lucro.

16-07-2012

CONSULTA LIBERAMENTE

Regolamento per l’applicazione dell’Imposta Municipale Propria

Linee guida per la predisposizione delle delibere e dei regolamenti di applicazione dell'Imposta Municipale Propria. Il documento è stato elaborato nell'ambito del progetto "Sviluppo della capacità di monitorare l'andamento dei costi di servizi e funzioni pubbliche nella prospettiva del federalismo fiscale", promosso dal Dipartimento delle Finanze per approfondire i temi inerenti al federalismo fiscale.

SCARICA PDF

29-03-2012

CONSULTA LIBERAMENTE

Tavolo tecnico Agenzia delle Entrate Emilia Romagna - Forum del Terzo settore. Risposta a quesiti

Nel corso dell'incontro l'Agenzia delle Entrate regionale ha risposto ai seguenti quesiti:

1) Regime L. 398/1991 e limite di 516,46 € per pagamenti e versamenti (ex ART.25, L.  133/1999) con riferimento ai seguenti aspetti:

- per quale motivo alcune Agenzie delle Entrate ritengono estensibile il vincolo a tutte le associazioni senza scopo di lucro che abbiano optato per la L. n. 398/1991, nonostante il comma 5 dell'articolo 25 L.133/1999 lo contempli con esclusivo riferimento alle associazioni sportive dilettantistiche?

- per quale motivo il vincolo, ex comma 5 dell'articolo 25 L.133/1999, è considerato operante anche con riferimento ai versamenti da cassa a banca?

2) Modello EAS semplificato per le associazioni sportive dilettantistiche;

3) rimborsi spese per le trasferte effettuate dai soci;

4) cene sociali e ristorazione;5) libri verbali, documenti per le verifiche, modalità di adesione;

6) spesometro;

SCARICA PDF

29-02-2012

CONSULTA LIBERAMENTE

Agenzia per il Terzo Settore - Relazione anno 2011

Il dossier sintetizza il lavoro svolto dall'Agenzia per le ONLUS, ora Agenzia per il Terzo Settore, nel corso del 2011. Oltre al ruolo assolto nei diversi tavoli istituzionali, l'Agenzia ha adottato i seguenti Atti di indirizzo: 

1) in relazione alle partecipazioni di controllo detenute da Onlus in soggetti aventi qualifica di impresa sociale;

2)  Linee guida e schemi per la redazione del bilancio sociale delle organizzazioni  non profit;

3)  Linee guida sulla  contestuale  iscrizione  di  un’associazione  di  promozione  sociale  nel  Registro di cui all’art. 7 della L. n. 383/2000 e nell’Anagrafe Unica delle Onlus di cui all’art. 11 del D.Lgs.  n. 460/1997;

4) sulla configurabilità del Trust Onlus;

5) documento di approfondimento sulle distorsioni derivanti dall’applicazione delle disposizioni  regolamentari inerenti al cinque al mille;

6) linee guida sulla definizione di criteri e di modelli per la partecipazione del terzo settore alla  determinazione delle politiche pubbliche a livello locale;

7) linee interpretative sulla nozione di diritti civili;

8) linee interpretative sulla nozione di soggetto svantaggiato.

L'Agenzia ha inoltre espresso parere sulle seguenti materie:

1) i presupposti per l’iscrizione al REA degli enti non profit;

2) conflitto di interessi in un’associazione Onlus;

3) Organizzazione di volontariato e cessione di convenzione per la gestione di servizi di carattere

socioassistenziale;

4) possibilità per un’associazione iscritta nel registro delle Associazioni di promozione sociale di svolgere  attività radiofonica;

5) trasformazione di una Fondazione Onlus in S.r.l.;

6) requisiti necessari per iscrizione di associazioni e fondazioni riconosciute nelle liste del cinque per mille;

7) l’attività di gestione di ostelli e alberghi della gioventù svolta da parte di un’associazione iscritta nel  registro delle Associazioni di promozione sociale;

8) qualifica di Onlus e modifiche statutarie ai fini dell’ottenimento dell’idoneità di ONG.

       

SCARICA PDF

08-02-2012

CONSULTA LIBERAMENTE

Agenzia per il Terzo Settore - Linee interpretative sulla nozione di “tutela dei diritti civili”

Agenzia per il Terzo Settore - Linee interpretative sulla nozione di "tutela dei diritti civili"

SCARICA PDF

08-02-2012

CONSULTA LIBERAMENTE

Agenzia per il Terzo Settore - Linee interpretative sulla nozione di soggetto svantaggiato”

Linee interpretative sulla nozione di soggetto svantaggiato

SCARICA PDF

31-12-2011

CONSULTA LIBERAMENTE

Agenzia per il Terzo Settore - Linee guida in materia di partecipazione e rappresentanza del terzo settore alla determinazione delle politiche pubbliche

Indice

1. INTRODUZIONE
 
Il perché di linee guida in materia di partecipazione e rappresentanza del terzo settore alla determinazione delle politiche pubbliche 

La struttura del documento

2. LE RAGIONI DELLA PARTECIPAZIONE DEL TERZO SETTORE ALLA DEFINIZIONE DELLE POLITICHE PUBBLICHE 
Il Terzo settore come espressione della capacità auto-organizzative della società civile e la legittima aspirazione a partecipare alla definizione delle politiche pubbliche  

I tentativi esistenti di assicurare la partecipazione del Terzo settore ed i relativi limiti

La necessità di dettare regole per assicurare la qualità della partecipazione del Terzo settore 

3. ALCUNI PRINCIPI FONDAMENTALI DA CUI PARTIRE PER COSTRUIRE LA PARTECIPAZIONE E LA RAPPRESENTANZA DEL TERZO SETTORE ALLA DETERMINAZIONE DELLE POLITICHE PUBBLICHE

Il riferimento ai principi costituzionali: il principio di solidarietà quale leva per l’effettiva partecipazione ai processi decisionali 

Il principio di eguaglianza e la partecipazione alla vita sociale, economica e politica 

Il principio di sussidiarietà 

Il legame tra fiducia, trasparenza e responsabilità 

4. IL TERZO SETTORE E LA CURA DELL’INTERESSE GENERALE 
Partecipare a cosa: l’apporto del Terzo settore alla definizione di (tutte le) politiche pubbliche 

Implicazioni organizzative per i soggetti istituzionali: A) l’ufficio unico per i rapporti con il Terzo settore

Implicazioni organizzative per i soggetti istituzionali: B) il coinvolgimento del Terzo settore in tutte le scelte strategiche a forte impatto sul territorio 

Quando deve intervenire il Terzo settore 

5. LA PARTECIPAZIONE ATTRAVERSO SEDI STRUTTURATE ED IL PROFILO DELLA RAPPRESENTANZA
La partecipazione attraverso sedi strutturate  

Rappresentanza esterna: il coinvolgimento di tutti i segmenti del Terzo settore 

L’istituzione di un’unica sede di partecipazione 

Rappresentanza interna: le regole per individuare i soggetti chiamati a rappresentare le varie espressioni del terzo settore  

Le modalità per garantire una partecipazione effettiva 

6. LA PARTECIPAZIONE PROCEDIMENTALE 
Gli elementi distintivi della partecipazione procedimentale rispetto alla partecipazione organica e alla partecipazione diffusa  

I profili della partecipazione procedimentale 

Le tecniche per rendere efficace il confronto tra organismi del terzo settore ed istituzioni 

L’oggetto: verso una estensione delle materie rispetto alle quali acquisire l’apporto partecipativo del terzo settore  

Il profilo temporale 

7. LA PARTECIPAZIONE “SENZA RAPPRESENTANZA” O PARTECIPAZIONE DIFFUSA 

Vincoli procedurali al decisore 

La discussione pubblica 

L’uso del web per la partecipazione 

8. Il RUOLO DELL’AGENZIA PER IL TERZO SETTORE 

SCARICA PDF

31-12-2011

CONSULTA LIBERAMENTE

Agenzia per le ONLUS - Bollettino n°1 del 2011

Il Bollettino riporta oltre ai consueti pareri in materia di iscrizione nei registri e cancellazione dall'anagrafe delle Onlus, i seguenti documenti:

1) la Delibera di adozione dell'"Atto di indirizzo in relazione alle partecipazioni di controllo detenute da Onlus in enti societari aventi la qualifica di impresa sociale ex D.Lgs. 155/06";

2) il “Principio n. 1 - Quadro sistematico per la preparazione e la presentazione del bilancio degli enti non profit”.

SCARICA PDF

31-12-2011

CONSULTA LIBERAMENTE

Agenzia per le ONLUS - Bollettino n°2 del 2011

All'interno del Bollettino, oltre ai consueti pareri sulla cancellazione delle organizzazioni dall'anagrafe delle ONLUS e sulla devoluzione del patrimonio residuo in caso di scioglimento, è stata pubblicata:

1) la Delibera del 15/04/2011 di approvazione dell'Atto di indirizzo “Linee Guida per la redazione del bilancio sociale delle organizzazioni non profit”;

2) la Delibera del 15/04/2011 di approvazione dell'"Atto di indirizzo in relazione alla contestuale iscrizione di un’associazione di promozione sociale nel Registro di cui all’art. 7 della L. n. 383/2000 e nell’Anagrafe delle Onlus di cui all’art. 11 del D.Lgs. n. 460/19";

3) la Delibera del 25/05/2011 di approvazione dell'"Atto di indirizzo in merito alla configurabilità di un Trust Onlus".

SCARICA PDF

31-12-2011

CONSULTA LIBERAMENTE

Agenzia per le ONLUS - Bollettino n°4 del 2011

All'interno del Bollettino sono state pubblicati oltre ai consueti pareri in materia di iscrizione/cancellazione dall'anagrafe delle ONLUS e devoluzione del patrimonio residuo in caso di scioglimento, le seguenti Delibere del Consiglio:

1) la Delibera n°312 del 10/10/2011 di approvazione del documento “Linee guida sulla definizione di criteri e di modelli per la partecipazione del terzo settore alla determinazione delle politiche pubbliche a livello locale”;

2) la Delibera n°314 del 10/10/2011 di approvazione del documento “Linee guida per la raccolta dei fondi nei casi di emergenza umanitaria” e della scheda tecnica “Raccolta fondi attraverso gli eventi di piazza” a integrazione dell’Allegato n.1 “ Comportamenti, tecniche e strumenti per le buone prassi nella raccolta dei fondi” delle Linee guida per la raccolta dei fondi;

3) la Delibera n°315 del 10/10/2011 di approvazione del documento elaborato dall’Agenzia per il terzo settore e dal Forum del Terzo settore “Documento congiunto Agenzia per il terzo settore/Forum Terzo settore sulla revisione della legislazione sul Terzo settore”;

4) la Delibera n°318 del 10/10/2011 Pubblicazione “Linee guida per la definizione dei livelli essenziali di rappresentanza e partecipazione del Terzo Settore”;

5) la Delibera n°380 del 16/12/2011 di approvazione del documento “Linee interpretative sulla nozione di diritti civili”;

6) la Delibera n°381 del 16/12/2011 di approvazione del documento “Linee interpretative sulla nozione di soggetto svantaggiato”.

SCARICA PDF

21-12-2011

CONSULTA LIBERAMENTE

Agenzia per il Terzo Settore - Linee guida per la raccolta dei fondi

Linee guida per la raccolta dei fondi
L'Agenzia per il Terzo settore ha pubblicato le "Linee guida per la raccolta dei fondi", documento in cui vengono in particolare affrontati temi quali il Direct mail, il Telemarketing, il Face-to-face, l'organizzazione di Eventi ed i Eventi di piazza, la gestione dei Salvadanai, i rapporti con Imprese for profit e Grandi donatori, così come i Lasciti testamentari, gli SMS solidali e le Donazioni on line

SCARICA PDF

Contatti

Siete interessati ad avere maggiori informazioni sui nostri servizi?
Non esitate a contattarci.

I nostri uffici sono presenti a:

Bologna - Sede legale ed operativa

Via S. Maria Maggiore n.1
40121 Bologna
Tel. 051/238958
Fax 051/225203

Si accede anche da Via Riva di Reno n.75/3, terzo piano, ingresso UISP Comitato Regionale Emilia Romagna

 

Reggio Emilia - Sede decentrata

c/o UISP Comitato Reggio Emilia

Via Tamburini n.5
42100 Reggio Emilia (RE)
Tel. 0522/267207
Fax: 0522/332782


Si riceve su appuntamento.

© 2016 Arsea s.r.l - via S.Maria Maggiore, 1 - 40121 Bologna - P.IVA 02223121209

Contratto       Privacy Policy